PRIMO PIANO

Nota di aggiornamento al documento di economia e finanza: approvata la Nadef2019

Nel Consiglio dei Ministri di ieri 30 settembre 2019, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, è stata approvata la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (NaDef) 2019.

La Nota è importante in quanto definisce il perimetro di finanza pubblica nel quale si iscriveranno le misure della prossima legge di bilancio. In particolare, come si legge nel comunicato stampa del Governo di ieri, gli interventi saranno prevalentemente volti ad

  • assicurare la crescita economica in un contesto di sostenibilità delle finanze pubbliche, attraverso l’incremento degli investimenti pubblici, in particolare di quelli per l’innovazione, per la conversione all’economia verde e per il potenziamento delle infrastrutture materiali, immateriali e sociali, a partire dagli asili nido;
  • azzerare le clausole di salvaguardia sull’Iva per il 2020 e la loro riduzione per il biennio 2021-2022;
  • ridurre il carico fiscale sul lavoro;
  • aumentare la  produttività del sistema economico, della pubblica amministrazione e della giustizia;
  • digitalizzare i pagamenti;
  • rafforzare le politiche di riduzione delle disuguaglianze e della disoccupazione, a partire da quella giovanile e femminile;
  • rafforzare la lotta all’evasione fiscale.

Rimandando per approfondimenti alla lettura dell'articolo Nadef 2019: ecco il testo, in generale nel documento NADEF sono presenti alcuni disegni di legge su cui sta lavorando il Governo come per esempio: il green new deal, la revisione del superticket  per le prestazioni sanitarie, una revisione della legge sull'Autonomia differenziata, la riforma del Catasto immobiliare, la riduzione del cuneo fiscale e il "Family act ": riordino delle misure di sostegno alla genitorialità e alle famiglie.